Cioccolato: proprietà e benefici per la salute

cioccolato proprietà

Il cioccolato ha proprietà e benefici molto importanti per la salute, è amico del cuore e dell’umore, e stimola il rilascio delle endorfine.

Cioccolato che passione: è il nettare degli dei, portato in Europa nel 1502 dal conquistatore Hernàn Cortés durante l’epoca della colonizzazione delle Americhe.
Il cioccolato ha una storia antichissima, si narra che le sue origini si perdano nel tempo, sino a 4.000 anni fa: fu anche moneta di scambio tra i Maya e gli Atzechi dell’America Centrale.
Oggi il cioccolato è “croce e delizia” per milioni di persone, forse tra i dolci più amati in assoluto.
Forse non tutti sanno, però, che questo cibo divino custodisce delle proprietà e dei benefici preziosissimi per la nostra salute, tant’è che viene utilizzato persino in ambito medico.
Continuando con la lettura scoprirete tutte le virtù del cioccolato, le dosi salutari da assumere durante la giornata e i pro e i contro nell’alimentazione.

Proprietà del cioccolato: da cosa dipendono?

Il cacao e la percentuale nel cioccolato

Per definizione, il cioccolato è la combinazione tra zucchero e cacao, le cui fave migliori sono raccolte in Ecuador, sulla costa occidentale del Sudamerica, e in generale in altri Paesi dell’America Centrale.
Il cioccolato ha molte proprietà ma più è alta la concentrazione del cacao in una tavoletta di cioccolato, più il prodotto sarà puro e ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo.

cioccolato bianco al latte e fondente

In commercio esistono tantissime varietà di cioccolato, al latte, bianco, con nocciole,con mandorle, con biscotto: è chiaro che il migliore in assoluto è quello fondente che ha una maggiore concentrazione di cacao puro.
Il cioccolato bianco, ad esempio, è una particolare lavorazione che vede tra gli ingredienti burro di cacao, derivati del latte e un’alta percentuale di zucchero; esistono poi altre varietà particolari al pistacchio, allo zenzero e al peperoncino, addirittura agli agrumi, con una nota fresca e piccante.

Il cioccolato nel passato

Leggenda narra che il cioccolato caldo, come quello che consumiamo disciolto in tazza, fosse considerato ai tempi dei Maya, degli Incas e degli Atzechi una vera e propria bevanda degli dei. Si dice anche che il cioccolato abbia delle proprietà afrodisiache, ma non è confermato in ambito medico: quello che conosciamo di sicuro è la presenza della serotonina, l’ormone della felicità che migliora il nostro buonumore nelle giornate in cui siamo più giù.

Il cioccolato oggi

Il cioccolato oggi è impiegato in pasticceria nella creazione di una miriade di dolci: dai biscotti con gocce di cioccolato alla Tenerina ferrarese, fino alle farce di bignè e pasticcini della domenica, l’assortimento è davvero tanto.
Il cioccolato viene anche utilizzato in accostamento con il salato e la carne, per la sua presenza di toni amari e aciduli: basti pensare alle salse di accompagnamento per le carni di cacciagione e di selvaggina, come cervo e cinghiale.
In sintesi, è un prodotto che fa parte della nostra esistenza, un po’ come citava Forrest Gump:

la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita“.

Cioccolato: proprietà e benefici

cioccolato fondente beneficiAndiamo ora a snocciolare tutte le proprietà benefiche del cioccolato, partendo dall’effetto antiossidante, un vero e proprio elisir di lunga vita contro la vecchiaia.

1) Effetto antiossidante del cioccolato

Il cacao è una fonte ricchissima dei cosiddetti flavonoidi, delle celebri sostanze antiossidanti che contrastano l’insorgenza dei radicali liberi e l’invecchiamento precoce. Si trovano anche nel vino rosso, nel caffé e nel té verde.
Più è alta la concentrazione di cacao nel cioccolato, più sarà alta la percentuale di flavonoidi in esso contenuto. Si stima che in una barretta di un etto di cioccolato fondente siano presenti circa 60 mg di flavonoidi.
Questi antiossidanti sono i responsabili del gusto amaro del cioccolato fondente e hanno altrettanti principi benefici sulla salute:

  • riducono il livello del colesterolo cattivo nel sangue;
  • hanno un effetto protettivo sul cuore e sul tutto il sistema cardio-vascolare e circolatorio, compresa la pressione;
  • sono un elisir di bellezza e di giovinezza perché hanno un effetto anti-age sulla pelle del viso che appare più liscia e distesa.

2) Effetto antipertensivo del cioccolato

Il cioccolato fondente produce una maggiore concentrazione di ossido nitrico che è una sostanza vasodilatatrice: ne consegue una diminuzione della pressione del sangue e una migliore circolazione, con la diminuzione del rischio di infarto e di patologie cardiocircolatorie.
Ecco perché fa bene assumere un quadratino di cioccolato fondente ogni giorno!

3) Effetto antidepressivo del cioccolato

Assumere del cioccolato durante la giornata è una vera e propria sorgente di felicità perché contiene la serotonina, l’ormone che regola il nostro buonumore.
Studi medici hanno confermato che una carenza di serotonina nel sangue è strettamente associata a stati di depressione, tristezza, umore alterato, sonno cattivo e scarsa concentrazione.

Un altro motivo in più per concedersi un quadratino di cioccolato fondente in pausa lavoro, o anche una brioche al cioccolato per colazione.
Non dimenticatevi che il cioccolato aumenta le endorfine, sostanze legate al piacere e al buonumore, e inoltre contiene magnesio, un minerale fondamentale per il benessere della donna: ecco perché durante la fase pre-mestruale la donna ricerca il cioccolato, perché ha come un potere rasserenante, migliora l’umore e calma i nervi.

4) Effetto energizzante e tonificante del cioccolato

Il cacao contiene dei principi positivi per l’energia, come caffeina, teobromina e teofilina che sono contenuti, come richiama il nome stesso, anche nelle bevande del té e del caffé.
Queste particolari sostanze stimolano e tonificano il nostro sistema nervoso centrale, regalano una sferzata immediata di energia e migliorano la concentrazione, diminuendo la sensazione di stanchezza e di affaticamento. Ecco spiegato il motivo per cui vi piacciono tanto quei cioccolatini ripieni di caffé, una pausa golosa che tonifica immediatamente mente e corpo!

5) Effetto benefico sulla memoria

Il cioccolato aumenta il flusso sanguigno al cervello, lo dimostra un recente studio medico: inoltre, la presenza di flavonoidi, magnesio e fosforo migliora la sfera del cognitivo.
Il cioccolato è ricco di Omega 3 e 6, quei grassi polinsaturi benefici per il nostro organismo presenti anche nel pesce azzurro: contrastano il colesterolo cattivo nel sangue e migliorano la qualità della vita.

Inoltre, il cioccolato fondente fluidifica il sangue e allontana i reumatismi: non è la causa principale del diabete perché è scarso di zuccheri complessi.
Non è nemmeno vero che provochi l’acne e la stipsi.

Un altro mito da sfatare è che il cioccolato provochi la carie nei bambini: le patologie dei denti sono causate soprattutto dall’alto picco glicemico di caramelle e “ciuccetti” gommosi.

Per le sue qualità amare e acidule, può essere associato al mal di stomaco, ma dipende dai casi specifici: come tutte gli alimenti, non bisogna abusarne.

Leggi anche –>> Reflusso gastroesofageo: cause, sintomi e rimedi

Cioccolato proprietà: ma quale scegliere?

cioccolato

Le fave di cacao subiscono una lavorazione che le trasformano in polvere di cacao (la parte meno grassa), burro di cacao (con più concentrazione di grassi) e pasta di cacao che è la combinazione di entrambe.

In una tavoletta di cacao extra fondente è possibile leggere questa dicitura:

  • 70% cacao
  • 20% zucchero
  • 5% burro di cacao.

Esistono in commercio tante percentuali di cacao: l’extra fondente tocca il 70% mentre nel cioccolato più comune arriva al 50%.
Il cioccolato fondente è amaro, per questo vengono aggiunti il latte, il burro di cacao e gli zuccheri, per renderlo più godibile, soprattutto per i bambini.

In sintesi, il cioccolato più salutare è quello fondente che contiene il 70% di cacao.

Durante il giorno, si possono assumere 6,7 mg di cioccolato fondente: la dose giusta contenuta in un quadratino, da consumare a colazione la mattina o durante la pausa caffè al lavoro (o prima dell’allenamento).

Spero che questo articolo ti sia stato utile per capire come puoi integrare nella tua dieta il cioccolato per trarne tutti i benefici.

Se vuoi ricevere più informazioni o fissare un appuntamento nel mio studio, dove lavoro come nutrizionista a Roma Prati puoi scrivermi qui.

Autore:

Dott.ssa Raffaella Morello

Dott.ssa Raffaella Morello

Sono biologa nutrizionista, il mio metodo di lavoro, basato sulla nutrizione funzionale e terapeutica, integrata dalla fitoterapia e dall’oligoterapia, mi permette di intervenire e aiutare il paziente nella maniera più “naturale” possibile; attribuendo il gusto valore al cibo, riscoprendo il piacere di mangiare.
Condividi l'articolo:
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO >>

presso lo studio:

Piazzale Clodio 12, Roma Prati

Categorie articoli

Ultimi articoli